giovedì, Aprile 25, 2024
HomeCopertinaTorre del Greco. Recupero Villa Ciaravolo: verso l’affidamento della gestione di chiosco...

Torre del Greco. Recupero Villa Ciaravolo: verso l’affidamento della gestione di chiosco e parco

Villa comunale Ciaravolo di corso Vittorio Emanuele: la giunta incarica la dirigente del sesto settore di occuparsi delle procedure necessarie per l’affidamento in concessione del bar e del parco mediante procedura di gara. È quanto indicato dalla delibera firmata dal sindaco di Torre del Greco Luigi Mennella che è stata approvata nell’ultima seduta di giunta. In questo modo, l’amministrazione comunale avvia l’iter per affidare ai privati che ne abbiano i requisiti, il “polmone verde” recentemente ristrutturato.

Nel ricordare come la villa sia delimitata “da una recinzione ed è accessibile, mediante appositi cancelli, da corso Vittorio Emanuele (lato nord), viale Ciaravolo (lato ovest) e dalla rampa di scale che collega con via Madonna del Principio”, l’esecutivo sottolinea come “il parco è dotato al suo interno, tra i vari, di un locale con funzione di bar, deposito e servizi igienici, ed è stato recentemente oggetto di importanti lavori di manutenzione straordinaria”.

Nella delibera si legge anche che “le esigue disponibilità finanziarie, nonché le note carenze di personale, fanno ritenere che uno degli strumenti, immediatamente utilizzabili, per dare piena funzionalità e fruizione pubblica al parco e al bar sia l’affidamento dell’uso in concessione per la gestione e manutenzione degli stessi ad un soggetto terzo, attraverso una idonea procedura ad evidenza pubblica”, emergendo “l’imperativa ed improrogabile esigenza di salvaguardare la funzionalità dei luoghi, anche tenendo conto della evidente funzione sociale svolta dagli stessi”.

Tenuto inoltre presente che vige uno specifico regolamento dei beni mobili e immobili del Comune e che la concessione amministrativa deve prevedere “l’oggetto, le finalità e il corrispettivo della stessa, la durata e la possibilità di revoca per ragioni di pubblico interesse”, l’amministrazione fa sapere che intende “operare favorendo quelle iniziative che si propongono di contribuire al benessere dei cittadini e quindi alla buona fruizione del bene pubblico”. Per tutte queste ragioni. si è deciso dunque di procedere per arrivare alla concessione a terzi del bar e del parco che compongono villa Ciaravolo.

ARTICOLI CORRELATI

I più letti

Pubbicità

SEGUICI SUI SOCIAL