giovedì, Aprile 25, 2024
HomePoliticaPd Torre del Greco: gazebo contro l'autonomia differenziata

Pd Torre del Greco: gazebo contro l’autonomia differenziata

Al presidio presenti il sindaco Mennella, la vicepresidente del consiglio regionale Raia e il segretario metropolitano Annunziata

Dopo la manifestazione dello scorso venerdì a Roma, non si ferma la mobilitazione del Partito Democratico contro l’autonomia differenziata. Un disegno di legge che mina e spacca l’unità d’Italia, mortifica e tradisce il Mezzogiorno: “Venerdì eravamo col Presidente della Regione Vincenzo De Luca, i Sindaci e gli amministratori davanti al Ministero degli Affari Regionali e oggi continuiamo le nostre iniziative contro l’autonomia differenziata, ribadendo ancora una volta il nostro diritto a un trattamento uniforme ed equo da parte delle istituzioni. Non possiamo accettare politiche che penalizzano i cittadini soprattutto del meridione, creando disuguaglianze tra nord e sud, e alimentando un senso di ingiustizia diffusa. La nostra protesta non si ferma qui. Siamo pronti a mobilitarci nei prossimi giorni coinvolgendo tutte le categorie sociali, ogni singolo cittadino, perché la dignità delle nostre comunità non è in vendita” – spiega Salvatore Romano, segretario cittadino del Pd di Torre del Greco.

“Al gazebo, che abbiamo allestito stamattina, oltre al segretario metropolitano, Giuseppe Annunziata, erano presenti il Sindaco di Torre del Greco, Luigi Mennella, e la vicepresidente del Consiglio Regionale della Campania, Loredana Raia, i membri del direttivo e i nostri iscritti: abbiamo incontrato tante persone per spiegare meglio il pericolo di questa scellerata misura in termini di coesione sociale e economica, anche nella nostra comunità: basti pensare a ciò che accadrebbe alla sanità e all’istruzione. Il Partito Democratico è in campo, da tempo, per informare e rendere consapevoli i cittadini: il nostro ‘no’ all’Autonomia Differenziata, proposta dal governo Meloni, deve diventare uno tzunami con la partecipazione attiva dei cittadini, al fine di evitare il rischio serio per i nostri figli di vedersi cancellare i propri diritti e spezzati i loro sogni” – spiegano i dem di Torre del Greco.

ARTICOLI CORRELATI

I più letti

Pubbicità

SEGUICI SUI SOCIAL