venerdì, Marzo 1, 2024
HomeCulturaPortici, un anno fa la restituzione di Villa Fernandes

Portici, un anno fa la restituzione di Villa Fernandes

Le parole del sindaco Enzo Cuomo: “Sconfitti i veri nemici della città”

Circa dodici mesi fa Villa Fernandes veniva restituto alla città di Portici. Un bene confiscato che è tornato alla comunità e che ora è un punto di riferimento. Queste le parole del sindaco Enzo Cuomo. “Ad un anno di distanza la restituzione di Villa Fernandes alla pubblica fruizione è una delle cose che mi ha fatto molto riflettere sul significato dell’impegno,della fatica istituzionale e di come il confronto  possa qualificare e migliorare l’offerta di servizi ad una Citta’ come Portici.

Per aprire il cancello del Parco e le strutture di Villa Fernandes c’è stata una partita, da un lato la squadra di chi giocava per aprire e restituire ai Cittadini la fruizione del parco ed i servizi delle strutture, e dall’altro la squadra di chi voleva rimanesse con un cancello chiuso in modo che si nascondesse ancora per molto l’evidente fallimento di chi si era cimentato nelle scelte di individuare la gestione di un bene sottratto alla criminalita’ organizzata.

E’ stata una partita a tratti  dura, in cui la squadra che giocava per non aprire ha finanche messo in campo interrogazioni parlamentari confezionate su richiesta di consiglieri comunali di opposizione, esposti anonimi che in alcuni settori della politica porticese sono uno strumento diffuso di lotta politica. Ed esattamente ciò che è successo con il Parco di Villa Mascolo.
Ma alla fine di questa partita ha vinto la squadra che ha giocato meglio, quella che ha voluto garantire fruizione del Parco e servizi ai Cittadini.

In Viila Fernandes, si fa Impresa, si fa solidarieta’, si fa formazione, si fa inclusione sociale, si fa cultura,arte, si fanno progetti  sociali. Ed i profitti sociali della gestione vengono reinvestiti nella nostra Comunita’ in varie forme e in diverse attivita’. Ad una mia Amica, la dr.ssa Ornella Pasqua,  con cui avevamo avuto divergenze di opinioni e per questo un po’ ce l’aveva con me, ho potuto spiegare che il Suo lottare tenacemente per un obiettivo come questo è stato un risultato per cui vale la pena di aver impegnato il proprio tempo e le proprie energie nelle Istituzioni Cittadine.

Aprire e far funzionare tutte le parti di Villa Fernandes è un modo concreto e visibile di come una Citta’ possa essere una Comunita’, e questi concetti non sono scontati o facilmente raggiungibili, occorrono idee, coraggio, e Donne e Uomini pronti a dargli forza, Noi a Portici ci siamo riusciti ed io mi sento molto orgoglioso per questo.
Ringrazio il Partenariato di Associazioni e Cooperative Sociali che gestiscono Villa Fernandes.

Con esperienze come queste una Citta’ diventa una Comunita’, tutto dipende dalle nostre idee, dalle nostre scelte, e da quanta forza siamo disposti a  mettere per affermarle e farle prevalere su chi gioca contro.

Spesso mi dicono che sono un bravo Sindaco, che è innegabile il mio impegno per la Citta’  ma mi dicono anche che ad alcuni non risulto simpatico  per il mio carattere. Ed io rispondo che, forse, mi giudicano un bravo Sindaco e mi votano  proprio perche’ ho un carattere, non mi arrendo alla prima diffcoltà che incontro, non mi faccio intimidire dai prepotenti, non mi faccio condizionare da chi mi sostiene, contrasto caparbiamente i diffamatori ed i delatori che ritengo essere i veri nemici della nostra Citta’, e sono soddisfatto che alcuni di questi li abbiamo sconfitti sonoramente alle ultime elezioni comunali , per questo mi tengo con un certo orgoglio il mio carattere di cui vado immodestamente fiero”.

ARTICOLI CORRELATI

I più letti

Pubbicità

SEGUICI SUI SOCIAL