domenica, Giugno 16, 2024
HomeCopertinaSan Giorgio a Cremano. Una Casa della Musica in bene confiscato alla...

San Giorgio a Cremano. Una Casa della Musica in bene confiscato alla camorra

Apre in via Cupa Mare a San Giorgio a Cremano il cantiere per la costruzione della ‘Casa della Musica’ nell’ex Terra Felix, bene acquisito al patrimonio dell’ente a causa di reiterati abusi e precedentemente appartenente al clan Cuccaro.

La struttura, finanziata con 1 milione 870 mila euro, provenienti da fondi Pnrr, si inserisce nel più ampio progetto di riqualificazione dell’area che prevede orti sociali, un’azienda agricola con prodotti locali e spazi aperti alla collettività.

“Una giornata di luce. E’ una bella risposta al malaffare che qui, in questi territori, purtroppo c’è” ha detto il prefetto di Napoli, Michele di Bari “Ma è una risposta bella, capace di infondere ulteriore fiducia alla cittadinanza ed è anche un modo per affrontare le tante situazioni ancora pendenti e precarie. E allora, il bene che oggi viene restituito alla collettività è la migliore risposta a tutto ciò che accade in questi territori. E io mi auguro che ci siano sempre più ulteriori risposte di questo tipo”.

Alla posa della prima pietra, il sindaco Giorgio Zinno: “Diventerà un luogo di formazione per i nostri giovani. Uno spazio di legalità ma anche di bellezza al centro della nostra città”. I tempi dei lavori circa dodici mesi. Il sottosegretario alle Infrastrutture Tullio Ferrante: “Oggi da San Giorgio a Cremano passa un messaggio fondamentale: lì dove c’era violazione delle regole, si pone la prima pietra per creare le condizioni in cui vadano a prevalere la cultura, l’arte e la musica. Si investe nella formazione e nel dare gli strumenti ai nostri giovani perché possano crescere e formarsi in un ambiente sano. Le istituzioni oggi sono unite per far prevalere i principi di legalità rispetto all’ ignoranza e alla violenza”.

All’ evento anche la vicepresidente del Consiglio Regionale Loredana Raia, il Procuratore di Torre Annunziata Nunzio Fragliasso, il capogruppo Pd in Consiglio regionale Mario Casillo, Protezione Civile del Comune, forze dell’ordine e amministratori locali.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

I più letti

Pubbicità

SEGUICI SUI SOCIAL