domenica, Luglio 14, 2024
HomeCronacaSan Giorgio. Una recinzione in via Cupa Mare per impedire l’abbandono selvaggio...

San Giorgio. Una recinzione in via Cupa Mare per impedire l’abbandono selvaggio di rifiuti

Da anni è ancora irrisolto il problema della libera e sicura percorrenza di una delle strade di San Giorgio a Cremano che collega nord e sud della città, detta Via Cupa Mare, che in parte è tracciata sotto il ponte sul quale passano le corsie autostradali dell’autostrada Napoli Salerno. Una strada che ha sempre procurato preoccupazioni ai residenti della zona e agli utilizzatori sia pedonali che con automezzi a causa della sua particolare morfologia che la vede spesso allagata nei periodi piovosi e ora anche per la sempre più grande mole di rifiuti illecitamente sversati e abbandonati in quel tratto.

E’ per questo che il pressante intervento del primo cittadino Giorgio Zinno sull’argomento e i contatti opportuni con la società che gestisce l’autostrada pur non avendo ottenuto il raggiungimento di un accordo definitivo per una soluzione del grave problema, che è a carico della Società Autostrade, ha consentito l’installazione a spese del Comune sul lato di via Pagliare di una recinzione nel tratto che corre sotto il ponte che è di pertinenza della Società Autostrade. Alla Società è stato chiesto di intervenire   ripetutamente da anni per evitare questo scempio ma finora senza esito.

La recinzione, installata d’accordo con l’assessore Carlo Sarno, attraverso il dirigente Raffalele Peluso, dovrebbe finalmente impedire il deposito del “sacchetto selvaggio” e quindi gli sversamenti illeciti di rifiuti.   Purtroppo sono ancora sconosciuti coloro che immaginando di fare i furbi, frequentemente depositano i sacchetti di immondizia che diventano veri e propri ricettacoli di rifiuti talvolta anche pericolosi per l’intera comunità.

In tale occasione il primo cittadino ha fatto sapere che dopo più di 10 anni di cause è stata assegnata la gara nazionale per la gestione del tratto autostradale della NA/SA tra i partecipanti e presto saranno incontrati i nuovi responsabili della Società per trovare una soluzione definitiva della viabilità nel sottopasso.

“Se anche questa volta non interverranno – dichiara deciso il Sindaco Zinno –  agiremo noi, come ente, per mettere in sicurezza il percorso coperto dall’asse autostradale. Nel frattempo ci siamo fatti carico di questo intervento per metterlo in sicurezza e bloccare gli sversamenti illeciti.  Saranno comunque effettuati controlli su questo fenomeno inaccettabile e puniremo gli incivili  . A tutti però chiedo di riflettere su tali comportamenti che ledono l’immagine della città e influiscono sulla qualità della vita di tutti noi preservando  un bene comune”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

I più letti

Pubbicità

SEGUICI SUI SOCIAL